Capitolo 4

I DOTTORATI INDUSTRIALI PROMOSSI DAL CNR

Marta Rapallini, Sara Berselli, Stefano Brogi

Sommario

Il dottorato di ricerca è un pre-requisito solo per la carriera accademica? Nei paesi con i sistemi formativi più avanzati non è così: una percentuale rilevante dei dottori di ricerca lavora nelle aziende. In Italia invece raramente si trovano dottori di ricerca nel settore industriale. Questa anomalia è insieme causa ed effetto della limitata innovazione del nostro sistema produttivo. Per superare questa criticità, negli ultimi anni è stata introdotta una nuova tipologia di dottorato, il Dottorato Industriale che ha proprio l’obiettivo di avvicinare i dottori di ricerca alle imprese. Infatti il dottorando è guidato nel suo percorso formativo da tutor aziendali e accademici e svolge parte del suo percorso formativo in un’azienda.

Il Dottorato Industriale però è ancora poco diffuso e alcune indagini svolte hanno mostrato che una delle principali cause è la mancata integrazione strutturata tra aziende e università nella progettazione e gestione del Dottorato Industriale. Confindustria e CNR per promuovere il Dottorato Industriale hanno elaborato una procedura innovativa per definire progetti per borse di dottorato in cui ricerca e impresa siano protagonisti in tutte le fasi del processo. Le borse di questi dottorati vengono finanziate dal CNR e dalle aziende di volta in volta coinvolte. Vengono presentati i primi risultati relativi ai primi quattro cicli di Dottorato Industriale CNR-Confindustria, mostrando che la procedura innovativa messa a punto permette di superare molte delle criticità tipiche del Dottorato Industriale.