Capitolo 5

Gli indicatori della ricerca e dell'innovazione: tabelle e figure

Sommario

Il capitolo 5 presenta una sintesi dei principali indicatori della R&S. Per quanto riguarda la spesa per R&S in rapporto al PIL, gli ultimi anni mostrano che in Italia è in atto una lieve, anche se quasi impercettibile, ripresa (Figura 5.1). A questa ripresa ha contribuito l’arresto della riduzione degli stanziamenti pubblici in rapporto alla spesa pubblica totale (Figura 5.4), che ha consentito quel più bilanciato impegno del settore delle imprese e del settore pubblico necessario per conseguire un aumento delle risorse destinate alla R&S auspicato da almeno quarant’anni ma ancora ben lungi dall’essere conseguito.

Per quanto riguarda la produzione scientifica, misurata sulla base delle pubblicazioni, si conferma il quadro già segnalato nella Relazione 2018, ossia di una comunità accademica che risponde coraggiosamente alle incertezze istituzionali, a cominciare da quelle relative ai finanziamenti statali, continuando a generare una quantità di pubblicazioni significativa sia come quota mondiale (Figura 5.11), sia per riconosciuta qualità (Figura 5.13), identificata tramite le citazioni ricevute.

La produzione di innovazioni generata dalle imprese, approssimata dal numero di brevetti, continua ad essere marginale, anche se il rapporto di brevetti depositati ogni 100.000 abitanti ha mostrato nell’ultimo biennio un incoraggiante miglioramento (Tabella 5.8). Per quanto riguarda il saldo commerciale nell’alta tecnologia, l’Italia continua ad avere un deficit, anche se nell’ultimo decennio è diventato meno rilevante. I settori high-tech dove si riscontrano le maggiori quote esportate si confermano essere l’Automazione industriale e la Farmaceutica.