NATIONAL ELIGIBILITY REQUIREMENTS – AVVISO INTEGRATIVO NAZIONALE (Bando 12/02/2015 – Scad. 9/04/2014)

F.A.Q. AVVISO INTEGRATIVO NAZIONALE (aggiornamento 10/03/2015)

Per la documentazione richiesta dal bando europeo consultare HERA JRP DOCUMENTS
(Call 16/01/2015; Scad. 09/04/2015)

banner_hera


ERA NET HERA – HUMANITIES IN THE EUROPEAN RESEARCH AREA
E’ un network di 24 agenzie ed enti di ricerca e la Commissione Europea che ha come obiettivo il sostegno della ricerca nel settore scienze umane nel contesto dello Spazio Europeo della Ricerca e dei programmi quadro della Commissione Europea.
Le scienze umane sono fondamentali per la comprensione dei profondi cambiamenti in corso nella società europea contemporanea. Il collegamento con i programmi nazionali e l’avvio di programmi di ricerca congiunti che si occupino dello sviluppo sociale, culturale, politico ed etico genererà nuove conoscenze e consentirà ai responsabili politici, ai ricercatori e al pubblico in generale di interpretare le sfide di un mondo che cambia. HERA mira a definire nuovi e innovativi programmi di ricerca e valorizzare il contributo delle scienze umane per lo Spazio Europeo della Ricerca.

IL BANDO
L’ERA NET HERA ha pubblicato la Call nell’ambito dello HERA Joint Research Programme denominato “Uses of the Past”.
Con un finanziamento complessivo 20 mln di €, il programma di ricerca sosterrà progetti di ricerca nelle discipline umanistiche.
Il cofinanziamento italiano gestito dal Consiglio Nazionale delle Ricerche per la presentazione di progetti di ricerca da parte di proponenti italiani ammonta a 2.900.000 €.

La partecipazione al bando si compone di due parti:
• Una parte internazionale da redigere e presentare direttamente all’iniziativa ERA-NET HERA JRP UP in conformità con il bando internazionale da essa pubblicato HERA UP Call for Proposals 2015.
• Una parte nazionale da presentare al CNR in conformità con l’Avviso Integrativo Nazionale secondo i moduli a esso allegati.

LA SCADENZA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO È IL 9 APRILE 2015 ALLE ORE 19:00 CET/18:00 GMT.

I seguenti paesi partecipano a HERA JRP “Uses of the past”:
Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Islanda, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito.

I TEMI
Per comprendere le domande più urgenti che la società europea fa emergere in tema di identità, integrazione, legittimità politica, creatività e dinamiche culturali abbiamo bisogno di una maggiore comprensione di come gli individui e le società riflettano sul passato e ne facciano uso, tenendo conto di come le idee, le culture, le tradizioni e le prassi siano venute costituendosi, nella loro trasmissione e diffusione tra diversi attori in diverse regioni.
Nuove conoscenze permetteranno di esplorare e sistematizzare con precisione cosa sia una “società riflessiva” e comprendere al meglio i processi di sviluppo storico, innovazione e cambiamento della società, processi fondamentali per la condizione umana. La consapevolezza del passato e dei suoi profondi effetti sui processi decisionali e sulle pratiche culturali del presente è di aiuto per la costruzione di politiche efficaci che favoriscano la resilienza della società, il pensiero creativo, la cittadinanza responsabile e diano risposte intelligenti alle nuove sfide.
Il JRP HERA ha come obiettivo gettare nuova luce su come (e da chi) venga usata attivamente e strumentalmente la nozione di passato a livello europeo, non europeo o globale, e per quali fini (compresa la loro relazione con questioni fondamentali come la solidarietà, la fiducia e l’immagine di futuro), sempre tenendo conto dei dibattiti e trasformazioni passati e presenti in Europa.
Raggiungere una migliore comprensione della pluralità di modi nei quali si fa uso del passato è l’ambizione di questo JRP.

AREE DI INTERESSE
Tutte le proposte progettuali dovranno focalizzare la ricerca sui più importanti processi di trasformazione.
Le seguenti domande possono assistere i proponenti, suggerendo possibili percorsi di indagine:
1. Cambiare l’uso del passato?
Come si crea la conoscenza storica, definita e validata?
Come si definisce un abuso nell’uso del passato?
Quali sono le dinamiche e le conseguenze delle narrazioni del passato in concorrenza tra loro?
2. Uso del passato per la costruzione dell’identità e l’inclusione istituzionale di norme e valori.
In che modo l’uso del passato forma identità a livello individuale e collettivo?
Come si costituiscono norme, valori, istituzioni e comportamenti attraverso l’uso consapevole e inconsapevole del passato?
3. Usi del passato nei media, nella cultura materiale e nello spazio pubblico.
Quali sono le forme materiali della conoscenza storica?
Come si rapportano le forme materiali e i supporti mediali della conoscenza storica rispetto al loro uso?
Qual è il significato del patrimonio culturale e le sue prospettive d’uso, anche a livello economico?
In che modo il passato si materializza negli oggetti (ad esempio nell’arte) e negli spazi?
4. Usi del passato: dimensioni transnazionali/internazionali/nazionali e regionali, compresi i processi di globalizzazione.
Quali sono i rapporti tra memoria e storia europea e globale?
Quali sono i rapporti tra memoria e storia europea e regionale?
Quale impatto hanno gli usi del passato sul ruolo dell’Europa come attore globale?
Quali sono le dinamiche transnazionali o transregionali della memoria storica?
5. Gli usi del passato: impatto sulla risoluzione dei problemi attuali, dei processi decisionali e delle politiche future.
Qual è il ruolo della conoscenza del passato all’interno della società della conoscenza?
La nuova conoscenza del passato può essere utilizzata per costruire la fiducia e la solidarietà in un’Europa integrata?
In che modo la conoscenza del passato può essere fonte di creatività e innovazione?
In che modo la conoscenza del passato può contribuire a chiarire la natura e gli effetti di questi processi (risolvere i problemi attuali, definire i processi decisionali e le politiche future)?

LINK UTILI
Sito ufficiale HERA http://heranet.info/
Sito del contact point italiano www.dsu.cnr.it

RIFERIMENTI CNR
CNR – Dipartimento Scienze umane e sociali, Patrimonio culturale (DSU)
p.le Aldo Moro 7 – 00185 Roma
segreteria.dsu@cnr.it ; 06 49933344
maurizio.gentilini@cnr.it ; 06 49932679
rosanna.godi@cnr.it ; 0649937561

DOCUMENTI DI RIFERIMENTO (download)

> Hera JRP Documents

> Avviso integrativo nazionale (PDF)

> Modulistica dell’Avviso integrativo nazionale (.doc)


CONVEGNO DI PRESENTAZIONE DEL BANDO
“HERA – Humanities in the European Research Area. Uses of the Past”
Roma, Consiglio Nazionale delle Ricerche – 18 febbraio 2015
Programma
Slides