Nel panorama dei flussi migratori internazionali si sono verificate, nell’ultimo decennio, rilevanti trasformazioni. Molti dei paesi interessati dalle migrazioni sono diventati allo stesso tempo paesi di origine, di destinazione o di transito di migranti. Il permanere e spesso l’acutizzarsi delle cause che generano i flussi, ha fatto sì che anche il modo nel quale le migrazioni si erano manifestate in precedenza cambiasse. Tutto ciò ha reso le migrazioni un tema di analisi complesso e prioritario, di grande interesse per la comunità scientifica internazionale e sul quale sono chiamati a confrontarsi in misura crescente anche i singoli Stati. In tale contesto, il bacino del Mediterraneo appare esemplificativo per comprendere la complessità del fenomeno migratorio e i meccanismi che regolano i flussi. La ricerca frutto di una consolidata esperienza di attività svolta sul tema nel corso degli anni, intende ricostruire il quadro complessivo delle migrazioni nel Mediterraneo a partire dagli anni cinquanta, soffermandosi sul rapporto tra flussi migratori e sviluppo, sia nei contesti di origine che di destinazione dei migranti. Il tema delle migrazioni nel Mediterraneo è stato oggetto di un capitolo nel “Rapporto sulle Economie del Mediterraneo” pubblicato annualmente dall’ISSM a partire dal 2005.

ISSM-Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo, www.issm.cnr.it

Responsabile scientifico:
Immacolata Caruso, caruso@issm.cnr.it

Collaboratori:
Bruno Venditto, Michele Colucci, Tiziana Vitolo, Antonio Bertini, Giovanni Canitano, Paolo Malanima, Antonio Marra, Luigi Di Comite, Sabrina Greco, Luciana De Pascale, Valentina Noviello, Francesca De Palma (ISSM-CNR)

Sito web:
http://www.issm.cnr.it/index.php?option=com_content&task=section&id=22&Itemid=268